BRZ: UNA STORIA DI SUCCESSO

Le applicazioni sono il fondamento della strategia di digitalizzazione di un’azienda. Il Centro Federale di Informatica di Vienna garantisce che le applicazioni di e-government nazionali e in particolare i dati sensibili abbiano delle chance per il futuro. In definitiva, si tratta di assicurare processi ordinati e la sicurezza dei dati del nostro paese.

BRZ gestisce 30.000 postazioni di lavoro IT in oltre 300 sedi e gestisce uno dei più grandi centri di calcolo del paese con oltre 4.000 server. Accanto alle oltre 400 (!) applicazioni di e-government, FinanzOnline costituisce una delle più importanti realtà, con oltre 4,5 milioni di persone, che presentano la dichiarazione dei redditi online.

Ma anche HELP. gv.at con 1,5 milioni di clic al mese o l’installazione SAP di gestione del personale, che calcola oltre 400.000 buste paga mensili per la confederazione, appartengono ai rinomati prodotti BRZ.

La responsabilità, associata ai compiti di e-government è immensa e per rimanere competitivi sul mercato, flessibilità e rapidità nell’implementazione delle applicazioni sono essenziali. Allo stesso tempo, naturalmente, deve essere garantita anche la sicurezza delle applicazioni. Entrambi gli aspetti vengono gestiti al meglio solo con soluzioni IT di alta qualità.

BRZ

Nel 1997 i dipartimenti IT del ministero delle Finanze sono stati scorporati in centri di calcolo GmbH della confederazione. BRZ è di proprietà della Repubblica austriaca, rappresentata dal ministero federale delle finanze. In quanto GmbH del governo federale, BRZ è gestita secondo i principi di mercato e compete con le aziende del settore IT. In qualità di fornitore di servizi completi, BRZ offre soluzioni e servizi IT lungo l’intera catena di valore IT, dalla gestione del prodotto allo sviluppo e implementazione di software individuali e standard per un funzionamento sicuro. 1200 dipendenti lavorano presso BRZ e hanno prodotto nel 2017, un fatturato di 292 milioni di euro. Nello sviluppo di nuovi prodotti e servizi, BRZ si affida a tecnologie all’avanguardia come analisi predittiva, intelligenza artificiale, chat bot o blockchain, portando a compimento questi metodi innovativi. La sicurezza è una premessa per tutte le applicazioni e BRZ è certificata secondo i più recenti standard internazionali.

TRASPARENZA COME PAROLA CHIAVE: CISCO TETRATION

Solo quando tutte le connessioni dell’applicazione e i flussi di dati sono trasparenti è possibile identificare rapidamente modelli di comunicazione divergenti. Per questo motivo BRZ ha optato per una soluzione NTS che garantisca esattamente tale trasparenza: Cisco Tetration. Gli utenti possono utilizzare questa piattaforma per monitorare lo stato di salute dei server e dei dispositivi di rete tramite sensori, soprattutto in ambienti virtualizzati e quindi fornire dati che possano essere utilizzati per ottimizzare l’infrastruttura. Cisco Tetration fornisce una protezione olistica del carico di lavoro per data center multi-cloud attraverso un modello di sicurezza zero – trust.

“La soluzione utilizzata offre una migliore visione d’insieme delle vie di comunicazione delle applicazioni e quindi dà anche la possibilità di effettuare attivazioni di rete ancora più capillari e limitate all’essenziale. Questo, naturalmente, si traduce in un aumento della sicurezza. Inoltre, Cisco Tetration contribuisce ad un rapido isolamento delle criticità in caso di guasti”, afferma Danzinger, responsabile delle infrastrutture e dei servizi centrali presso il Centro di calcolo federale austriaco.

NTS GESTISCE PROGETTI DI ALTA QUALITÀ E GARANTISCE TUTTO IL KNOW-HOW TECNICO, CON L’OBIETTIVO DI CREARE SEMPRE LA MIGLIORE SOLUZIONE POSSIBILE PER BRZ.

Danzinger Wolfgang, BRZ

IN BREVE:

  • Piattaforma orientata al futuro, strategicamente importante per l’acquisizione dei flussi di dati nel data center
  • Base affidabile per decisioni fondate
  • Valutazione dell’impatto attraverso adeguamenti delle linee guida – anche precedenti l’implementazione
  • Individuazione rapida dei modelli di comunicazione
  • Monitoraggio continuo dell’andamento dell’applicazione
  • Dalla fase preliminare all’automazione, per un concept di sicurezza continuativa